domenica 18 novembre 2012

Il Magico Tibet

PRESO QUI Parole di Traverso:
I cinque riti tibetani (Demetra)

a cura di Vanini Michele

meditazione


Energie vitali invisibili sono all'origine di tutte le cose e ne costituiscono progetto.

Noi possiamo sapere della loro esistenza e imparare a conoscere le leggi della loto suddivisione e del loro fluire, proprio come hanno fatto tutti coloro che fin dai tempi antichi si sono messi alla ricerca.

Esistono modi per rafforzare questo fiume di energia, che circola dentro e intorno al corpo fisico e al corpo sottile, così che la struttura corporea ne risulti ringiovanita.


cartina_di_tibet


Il Tibet: tre milioni di chilometri quadrati di territorio, uno spazio sconfinato che si sviluppa quasi completamente sopra i quattromila metri di altezza sul livello del mare, in Asia; un grande altopiano, costituito a molteplici rughe montuose che racchiudono grandi laghi di acqua dolce e salata, chiuso a nord dal Kunlun, a ovest dal Karakorum e a sud dall'Himalaya, la catena montuosa con le vette più alte del mondo.

Tra la catena dell'Himalaya e quella del Karakorum due grandi fiumi, l'Indo e il Brahmaputra, scavano due ampie valli all'interno delle quali l'insediamenti umani sono relativamente più facili.

Queste terre, dal clima particolarmente rigido e dal cielo stellato più straordinario del mondo, erano abitate anticamente da agricoltori e pastori nomadi e seminomadi.
dimagrisci con la tisana dei monaci buddisti
tibet_-_india_arunachal_pradesh_and_dalai_lama


A poco a poco, nel corso dei secoli, dall'India e attraverso il Nepal giunsero uomini nuovi insieme con gli insegnamenti del Buddhismo mahayanico che vennero codificati dai "sommi maestri", i Lama.

Padmasambhava nell'VIII secolo d.C., Rinchen-sangpo nel X, Tsongkha-pa (1317-1419) hanno dato un contributo fondamentale al Buddhismo tibetano, la cui dottrina si sviluppa nei libri sacri: Kamgyur, che significa "Parola tradotta", contiene gli elementi fondamentali del canone buddhistico.

Tengyur, che significa "Dottrina tradotta", contiene i commenti al primo e altri scritti.

Ancora oggi luogo mistico di meditazione per i monaci buddhisti, il Tibet è meta privilegiata per chi va alla ricerca di un'anticae profonda spiritualità legate alle pratiche yoga, per esempio, alla meditazione, alla partecipazione di prana, l'energia vitale di cui è permeato l'universo.


lhasa


Il Tibet è dal 1965 una regione autonoma della Repubblica popolare cinese.

La sua capitale è Lhasa.

Nel 1720 il Tibet venne invaso dai Cinesi e nel 1780 venne annesso al Celeste impero.

Nel 1912 tornò a essere indipendente, ma dopo la rivoluzione comunista del 1949 fu nuovamente occupato dai Cinesi.

L'esercito cinese operò una dura repressione militare alla quale i Tibetani cercarono di liberarsi nel 1959.

La rivolta terminò con un bagno di sangue.

Nel corso degli anni successivi la Cina favorì il trasferimento di numerosi Cinesi in Tibet e distrusse migliaia di templi e di monasteri antichissimi, che in qualche caso vennero poi ricostruiti per fini prevalentemente turistici.

Nel territorio tibetano sono attualmente presenti una base militare che ospita circa trecentomila soldati più di trecento testate nucleari.

Le Nazioni Unite hanno approvato, nel 1959, nel 1961 e nel 1965, tre risoluzioni di condanna nei confronti della Cina per violazioni dei diritti del popolo tibetano e ogni anno si verificano manifestazioni di protesta contro l'occupazione cinese, il più delle volte represse con le armi.


spirit_of_india.1144139280.upper_dharamsala


In India, a Dharamsala (casa di riposo) , ha sede il governo tibetano in esilio.

Nel 1989 al Dalai Lama Tenzin Ghiatso è stato assegnato il premio Nobel per la pace, in segno di riconoscimento per la sua lotta non violenta in difesa dei diritti dei Tibetani.

Nel 1991 gli Stati Uniti hanno dichiarato che il Tibet è una terra illegalmente occupata dai Cinesi.

stockphotopro_9482697XEW_yurte_ger_in_wi Un quarto circa dei Tibetani è ancora oggi costituito da popolazioni nomadi che

vivono nelle yurte, tende costituite da una struttura in legno coperta da un tessuto realizzato con pelo di yack.

Questo particolare tessuto, di colore scuro, è impermeabile e impedisce la dispersione del calore.

'via Blog this'

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Si è verificato un errore nel gadget